NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Saints ancora a bocca asciutta

Le premesse erano buone...

Bella partita quella di sabato sera a Sant’Agata Bolognese: due squadre che partivano con un record di vittorie e sconfitte alla pari, tanta voglia di non finire all’ultimo posto in girone e di aggiudicarsi la sfida diretta. I Saints ci sono andati vicino, ma – nonostante si sia visto un certo miglioramento rispetto alle precedenti – hanno lasciato la vittoria agli avversari. Purtroppo ci sono stati altri errori che hanno favorito i Knights e hanno permesso loro di segnare di più.

Dopo un primo touchdown della squadra di casa, è a pochi minuti dall’inizio del secondo quarto che i Saints si fanno pericolosi, prima con una corsa di Masiero di quasi 50 yards, poi con un bel pass di Breggiè per Giustozzi fermato a ridosso della goal line, infine con una corsa centrale di Bugada che segna (7-6). Il primo tempo vede infatti i padovani molto aggressivi e tenaci: forzano fumble, la difesa tiene (bravo anche Mattia Griggio, nelle ultime due partite impegnato come linebacker), l’offense riesce a guadagnare il down ripetutamente (buona prova anche di “Totò” Carella, impegnato come running back a dare man forte a Masiero, vista l’assenza di Garofalo per infortunio), tanto che sul finire del secondo quarto, un altro pass di Breggiè trova questa volta Danese, pronto a segnare il td del sorpasso (7-12).

L’aggressività però può essere anche molto pericolosa e una lunghissima corsa (con guadagno del primo down) di Masiero e un bel passaggio di Breggiè per Boninsegni (in touchdown!), vengono annullati nel secondo tempo a causa di due falli. Azioni che favoriscono anche l’avanzata dell’offense bolognese, che arriva a segnare nel terzo e nel quarto quarto altri due td, portandosi a casa la vittoria, nonostante il recupero dei Saints nell’ultimo quarto.

I parziali: 7-0, 0-12, 7-0, 6-0 (punteggio finale 20-12). 

Soddisfazione e delusione anche per il coaching staff che, se da una parte ha riscontrato una nuova coesione di gruppo e una migliore concentrazione in campo, dall'altra dovrà lavorare perché questi errori non si ripetano anche nel prossimo e ultimo incontro. 

Una stagione che è iniziata con molti infortuni (ultimi sabato sera anche quelli di Giustozzi e Minazzato): assenze pesanti che hanno influito sulle prestazioni della squadra e, di conseguenza, sull’umore generale.

 

Ma archiviata anche questa sconfitta, i padovani hanno davanti due settimane di intenso lavoro per preparare l’ultima e fondamentale partita contro i Cavaliers con un moto di orgoglio, dimostrando che una squadra è tale fino alla fine e gettando le basi anche per il prossimo campionato.

Appuntamento domenica 28 maggio a Castelfranco V.to, kickoff alle ore 16.00. Una trasferta "vicina" in cui servirà il sostegno del maggior numero di tifosi possibile! Go Saints!

Copyright 2013 PadovaSaints, All rights reserved.