NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Ottava vittoria consecutiva per i Saints: una stagione perfetta

I Saints portano a casa un’altra vittoria e, come si dice in gergo, realizzano la perfect season e si preparano ad affrontare i playoff. Contro chi, si saprà solo in settimana: il meccanismo di abbinamento è piuttosto complesso e dipende dal risultato degli altri incontri di fine stagione.

Sabato sera hanno vinto in overtime contro i Mastini Verona, arrivati allo Stadio Plebiscito decisi a non concedere nulla alla squadra di casa. I Saints hanno affrontato l’incontro con una notevole tensione e alcune assenze, tra cui quella del qb Zacchettin: non sono mancati numerosi errori, ma alla fine sono riusciti a strappare la vittoria ai tempi supplementari.

La partita inizia con i Mastini in attacco, che puntano sul buon gioco di corse da parte di Savoia e Quarella, fino alla prima segnatura: con la palla sulle 14 yards avversarie Mutascio si incarica di calciare un field goal e i Mastini si portano in vantaggio (0-3). La reazione dei Saints non si fa attendere: sul ritorno di kickoff, Masiero riesce ad afferrare la palla e a sfuggire alla difesa veronese per 84 yards, fermato ad una sola yard dall’end zone. E’ quindi con una corsa centrale che il qb Breggiè segna il primo td per i Saints. Il tentativo di trasformazione da due punti di Contessa però non va a buon fine (6-3). Il primo quarto finisce con i Saints in attacco: Breggiè si affida ai runningback Masiero e Garofalo e al gioco aereo con Daniele Danese.

Il lungo drive dei Saints continua nel quarto successivo e, vicini alla goal line, anche i Saints guadagnano un field goal con Petrolati (9-3). I Mastini attaccano con forza: Quarella è sicuramente un ottimo running back, ma il punteggio resta invariato fino alla fine del primo tempo.

Nel terzo quarto le due squadre, molto equilibrate, si contendono il campo senza però arrivare alla segnatura. Nell’ultima frazione di gioco, invece, i Saints bloccano un field goal dei Mastini, ma al drive duccessivo il qb Carminati lancia per Quarella che segna un touchdown anche per la squadra ospite. I veronesi mancano la trasformazione ed è parità (9-9). Ad un solo minuto dalla fine, i Mastini sbagliano un field goal dalle 25 yards e, a tempo scaduto, Petrolati tenta il calcio tra i pali dalla metà campo (appena un po’ troppo corto), si va quindi ai tempi supplementari, che prevedono un drive ciascuno dalle 25 yards fino alla prima segnatura.

Iniziano i Saints: Breggiè lancia per Giustozzi, che viene fermato a 2 yards dalla goal line; ci pensa Masiero a segnare e Petrolati calcia tra i pali (16-9), ma tocca ai Mastini. I veronesi decidono di puntare sul gioco aereo, ma non concretizzano e la partita finisce con la vittoria dei Saints. 

Una partita emozionante, dubbia fino alla fine, con un’ottima prestazione dei Mastini (per altro reduci da una partita infrasettimanale a Palermo) e alcune mancanze dei padovani.

 

Finiti i festeggiamenti, i Saints hanno già iniziato la preparazione che li porterà ai quarti di finale, fra tre settimane, quando il caldo sarà più intenso, decisi ad arrivare alla finale.

Copyright 2013 PadovaSaints, All rights reserved.