NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Alla stagione perfetta è mancata la semifinale perfetta

Finisce con la sconfitta ad opera dei Pretoriani Roma la stagione perfetta dei Saints di quest’anno: una sconfitta che brucia più di tutte quelle delle passate stagioni, perché ad un passo dalla finale e perché condizionata da imperdonabili errori, sia in attacco che in difesa.

I ragazzi di coach Reap sono scesi in campo comprensibilmente molto tesi e i romani – arrivati a Padova molto preparati – hanno saputo approfittarne mantenendo la concentrazione fino all’ultimo secondo.

I Pretoriani si impongono da subito: il primo touchdown, ad opera di Di Giorgio, arriva dopo pochi minuti dall’inizio (0-6). Al cambio di possesso, i Saints attaccano bene con un gioco di corse di Masiero e Garofalo, ma la difesa romana è dotata di giocatori dalla fisicità prorompente che facilmente mettono a terra i runningback padovani. Zacchettin lancia per Boninsegni, ma pur avvicinandosi alla goal line, i Saints non riescono a finalizzare e, a pochi secondi dal temine del primo quarto, arriva anche la seconda segnatura dei Pretoriani con una breve corsa centrale di Alivernini e la trasformazione da due punti di Di Giorgio (0-14).

Nel secondo quarto, le due squadre si alternano in campo in maniera pressoché equillibrata. La difesa padovana sorprende gli ospiti: all’inizio del quarto Alessandro Contessa intercetta il passaggio di D’Ottavi e a pochi secondi dalla fine il corner back padovano Fortin intercetta ancora il pass di D’Ottavi riportando la palla ai Saints. Dopo un lungo pass di Zacchettin per Petrolati che li porta sulle 17 yards avversarie, tentano il field goal a 8 secondi dalla fine, che però viene bloccato.

Il secondo tempo inizia con due brevi drive per entrambi, ma al successivo rientro in campo dell’attacco padovano, i Saints si portano sulle 26 yards e Petrolati riprova il field goal che questa volta va a segno (3-14). La risposta dei romani arriva quasi subito: una serie di corse e un passaggio vincente di una quarantina di yards, aumentano il vantaggio dei Pretoriani (3-20), nonostante la pressione della difesa patavina. Il dirve successivo è una lunga successione dei Saints ad opera della coppia Garofalo e Masiero, ma pur arrivando a ridosso della goal line, non riescono a segnare. A pochi minuti dalla fine, invece, dopo una serie di corse, arriva anche la quarta segnatura dei Pretoriani: una corsa di 8 yards di Sensi e la trasformazione da due punti su corsa di Di Giorgio (3-28) decretano la fine della partita e del sogno dei padovani di arrivare al Silver Bowl di Parma.

 

Una sconfitta amara, che arriva però al termine di una stagione decisamente brillante, punto di partenza per il prossimo anno.

“Sono orgoglioso dei miei ragazzi, nonostante la partita di ieri non possiamo non guardare all’andamento dell’intera stagione – ha commentato l’Head Coach T.J. Reap - Nessuno ci dava per favoriti e alla fine della regular season ci siamo trovati primi nell’intera classifica. Chiudiamo con un’ottima terza posizione e uno spirito di squadra che pochi hanno.”

Copyright 2013 PadovaSaints, All rights reserved.