NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

U19 Team

1° Football Camp 2015

Con la stagione senior in pieno svolgimento e la primavera alle porte, non c’è occasione migliore per avvicinarsi al football americano e conoscere meglio questo appassionante sport.

Domenica 12 aprile, dalle 15.00 alle 18.00, lo Stadio Plebiscito di Padova e l’intero coaching staff dei Saints saranno a disposizione a tutti i ragazzi con più di 14 anni che vogliano provare a giocare a football.

Il costo del camp è di 5 euro, necessari per la copertura assicurativa. Dato il fondo erboso, si consiglia di presentarsi con scarpe adatte (con tacchetti) e abbigliamento comodo.

 

Modulo di adesione

Evento Facebook

Blue Team Under 19

Il 4 Aprile al Vigorelli di Milano il Blue Team Under 19 affronterà la selezione USA AFW ELITE e tra i 45 ragazzi che scenderanno in campo ci sarà anche il padovano Riccardo Petrolati!

Un brutto infortunio lo scorso ottobre l’ha lasciato fuori per tutta la stagione della giovanile, ma la voglia scalpitante di ritornare in campo e di dimostrare il proprio valore, la passione per il football, unita ad una meticolosa preparazione ed ad un’umiltà nel voler sempre migliorare ed imparare, gli han permesso di fare il botto in questo inizio stagione in II Divsione con i Saints (3 TD in 2 partite) e di guadagnarsi la maglia del Blue Team U19, emergendo ai raduni della nazionale.

DUE SAINTS NEL BLUE TEAM UNDER 19

Con l’ultimo raduno di domenica scorsa a Bologna, si sono concluse le selezioni per i ragazzi che vestiranno i colori della Nazionale Italiana Under 19 alla caccia delle qualificazioni Europee di maggio.

Con grande soddisfazione di tutte la Società Saints, sono due i ragazzi padovani che faranno parte dei 75 atleti della rappresentativa: si tratta del C Pierfrancesco Tripodi, classe '96, giocatore di peso e già titolare in Senior Team ed del WR Riccardo Petrolati, classe '97, rientrato alla grande dall'infortunio che l'ha lasciato fermo nell'ultimo campionato U19.

A loro i migliori complimenti per questo traguardo!

Pif e Richi si raccontano

Intervista doppia ai giovani Nazionali Under 19 Pierfrancesco Tripodi e Riccardo Petrolati

 

Ciao ragazzi, complimenti per la convocazione in Nazionale!

P: Ciao a tutti e grazie per l'intervista!

R: Ciao! Grazie per l'intervista

Innanzi tutto presentatevi!
P
: Ciao mi chiamo Pierfrancesco, per gli amici Pif. Ho 18 anni, gioco a football nei Saints Padova nel ruolo di Centro, abito ad Abano (PD) da 5 anni dopo essermi trasferito da Pescara.
R: Ciao a tutti mi chiamo Riccardo, per gli amici Ricky, e gioco nel ruolo di wide receiver (WR) nei Padova Saints, vivo a Padova e amo il football!!

Da quanto tempo giocate a football?
P
: Gioco da 2 anni.
R: Gioco a football da quasi due anni ormai.

Avete mai pensato di non riuscire a passare le selezioni?
P
: Sinceramente all'inizio ero un po' titubante, visto il fatto che il primo raduno per la nazionale era stato l’anno precedente, quindi non sapevo bene a cosa andavo incontro ed inoltre la stagione Under 19 era terminata da qualche mese e mi sentivo un po’ arrugginito. Infine non sapevo che livello di giocatori avrei trovato, visto che in campionato comunque non ho affrontato molti avversari.
R: All'inizio si perché il livello degli altri giocatori è veramente alto e sono da poco guarito da un infortunio che credevo mi avrebbe un po' penalizzato.

Sicuramente quest’esperienza è uno stimolo di crescita per entrambi, come vi trovate con questi nuovi compagni di squadra e cosa vi ha portato di nuovo la Nazionale?
P
: In generale mi trovo bene con tutto il team, però ho creato un forte legame con i ragazzi con cui condivido sempre lo spogliatoio dei raduni. Questa nazionale mi ha portato sicuramente qualche nuova tecnica.
R: Con i nuovi compagni mi trovo bene, si è instaurato un bel rapporto e credo che potremo fare bene assieme. La nazionale mi ha fatto conoscere nuovi schemi, tecniche e consigli che torneranno sicuramente molto utili in futuro.

Sui 75 convocati, solo 45 saranno portati nelle competizioni ufficiali. Com’è la vostra “concorrenza” e cosa pensate di fare per prendervi un posto nella squadra titolare?
P
: Non penso molto alla concorrenza, penso più a me e a far bene. Di certo per prendermi un posto in nazionale non basta solo impegnarsi in palestra o ad allenamento, ma anche guardare video, per non ripetere gli errori delle stagioni passate.
R: Il livello è altissimo, c'è un grande impegno da parte di tutti e per guadagnarmi un posto da titolare cercherò di dare il massimo ad ogni raduno.

Cosa vi aspettate dai prossimi raduni e dalle prime competizioni del Blue Team Under 19?
P
: Dai prossimi raduni mi aspetto degli schemi nuovi o, magari, qualche tecnica nuova.
R: Mi aspetto nuovi schemi e nuovi consigli e una crescita sempre maggiore del livello complessivo della squadra.

Avreste mai pensato di riuscire ad arrivare a questo livello, dato un fisico non proprio da prototipo di giocatore di football?
P
: Ero sicuro di arrivare a questo livello e sono sicuro che migliorerò ancora, soprattutto perché sono un giocatore giovane in crescita ed ho ancora diversi anni davanti per migliorare e acquisire maggiore esperienza e confidenza.
R: Sinceramente si ma tanti sacrifici e duro lavoro hanno portato i loro frutti, non bisogna mai arrendersi o lasciarsi scoraggiare.

Quali sono i vostri punti forti ed dove ancora dovete migliorare?
P
: I miei punti forti sono la forza fisica e la tecnica. Devo però migliorare e molto nella velocità e nell'agilità.
R: I miei punti forti sono la velocità e delle discrete mani ma devo ancora migliorare tantissimo nella forza fisica. C'è sempre tanto da imparare.

Un pregio ed un difetto del vostro compagno di squadra?
P
: Un suo pregio è che ha delle mani veramente ottime. Ma che difetti, siamo perfetti noi!!! Dai al massimo che è un po’ basso, ma compensa con una grande elevazione!
R: Un pregio di Pierfrancesco è sicuramente la grande forza fisica. Difetto che è un po’ attaccabrighe.

Il football è uno sport molto fisico, come vi preparate ogni anno in vista delle varie competizioni?
P
: Ogni anno lavoro sodo e mi preparo al meglio sia in palestra che in campo.
R: Prima delle competizioni cerco di allenarmi il più possibile ma studio anche gli schemi e guardo i video per capire gli errori e imparare tecniche nuove.

Avete trovato una differenza tra il legame che si è instaurato nello spogliatoio dei Saints e quello che avete vissuto nelle vostre precedenti esperienze sportive?
P
: Si perché quando entri nello spogliatoio tutte le preoccupazioni che hai in testa rimangono fuori. Per me è come una seconda famiglia per me.
R: Nei Saints ho trovato più di semplici compagni di squadra, ho trovato dei "fratelli", siamo come una grande famiglia.

Pierfrancesco per te sarà il secondo anno in prima squadra, mentre Riccardo sei alla prima esperienza (rookie). Come vi state trovando tra i “grandi”?
P
: Mi sto trovando benissimo in prima squadra, anche perché, essendo il secondo anno, il legame instaurato si sta rafforzando sempre di più.
R: Mi trovo veramente bene. Anche con loro si è instaurato un bellissimo rapporto, sono tutti ottimi atleti e hanno tanto da insegnarmi.

Cosa vi aspettate dalla stagione Senior con i Saints?
P
: Dal mio punto di vista quest'anno potremmo fare davvero tanto in campionato senior. Di certo il girone non è tra i più facili, tutte le squadre sono in battaglia per avere un posto ai play-off.
R: Mi aspetto una bella stagione che sarà sicuramente molto combattuta, ma sono sicuro che i Saints faranno grandi cose e daranno la loro impronta su questo campionato.

Obiettivi minimi per questo campionato?
P
: Beh, almeno arrivare dove siamo arrivati l'anno scorso, ovvero ai quarti di finale.
R: Arrivare almeno ai quarti di finale!

Cosa vorreste dire ai vostri coetanei che vorrebbero avvicinarsi al mondo del football?

P: Questo sport è adatto a tutti, dai più bassi ai più alti, dai più magri ai più grassi.
R: Quello del football è un mondo fantastico che ha tanto da offrire e da insegnare. Vi darà delle soddisfazioni immense e troverete una famiglia di pazzi scatenati ad accogliervi che vi farà amare ancora di più questo meraviglioso sport!

Grazie mille ed in bocca al lupo!
P
: Grazie a te!
R: Grazie a te!

SAINTS SCONFITTI DAI LIONS

Si è chiusa domenica 30 novembre la stagione 2014 per la formazione Under 19 dei Saints Padova, con la sconfitta subita in casa contro i Lions Bergamo per 7-21.

Una partita molto combattuta da entrambe le parti che - allo stesso livello in classifica - si giocavano l'accesso ai play off. Il terreno pesante e la pioggia non hanno però reso facile il gioco aereo dei padovani, favorendo (se vogliamo) quello degli avversari, più forti nelle corse grazie alla buona prestanza fisica dei propri giocatori. Un match che non ha visto cali da parte di nessuno, ma caparbietà e resistenza, che fanno la differenza in questo sport, anche quando a giocare sono i più giovani.

La partita inizia bene per la squadra di casa che, al primo drive degli avversari, dopo il primo tentativo recupera una palla persa dai Lions grazie alla prontezza di Stefano Mirkovic. Poco dopo il passaggio di Zacchettin per l’ottima ricezione in tuffo di Squarcina fa segnare ai Saints il primo (e ultimo) TD. A segno anche l'extrapoint calciato da Mattia Griggio.

Nel secondo quarto, una buona successione di corse di Cuomo dei Lions porta i Lions a guadagnare terreno per arrivare dalle proprie 23 yards alle 3 dei Saints e a segnare il TD del pareggio. Segue un'altrettanto lunga successione dei padovani ma non basta a segnare ancora e il primo tempo si chiude sul punteggio di 7-7.

Nel terzo quarto ripartono bene i Lions che, dopo due minuti e mezzo di gioco, si portano in vantaggio con un pass di Niccolò Aldeghi per Torri da 21 yards (a segno ancora l'extrapoint calciato da Leonardo Locatelli). Il terzo quarto continua con un discreto equilibrio di possesso di palla, ma è a soli 9 secondi dalla fine che i Lions allungano le distanze segnando su recupero di fumble (15 yds) con Emanuele Locatelli, abile a strappare la palla di mano a Griggio.

L'ultima frazione di gioco vede ancora i Saints insistere per tentare di recuperare lo svantaggio, senza però riuscire a segnare ancora e, dall'altra parte, a fermare altri tentativi di attacco dei bergamaschi. Ad un minuto dalla fine i Lions si inginocchiano e mettono fine alla partita.

I parziali: 7-0; 0-7; 0-14; 0-0


Archiviata la stagione giovanile, ora si torna a concentrarsi sulla squadra senior, che ha già cominciato ad allenarsi e che accoglierà circa una quindicina di elementi della formazione Under 19.

Copyright 2013 PadovaSaints, All rights reserved.